Roma, Figliomeni (Fd’I): Chiesti ulteriori chiarimenti su lettere minatorie amministrazione Raggi

francesco figliomeni

“Ancora ricordiamo le parole del Sindaco Raggi in cui si definiva ‘molto molto lieta di annunciare la costituzione dell’ufficio di scopo innovazione per le politiche comportamentali’ dove, sempre per il Sindaco, attraverso delle ‘spinte gentili’ si doveva arrivare alla definizione agevolata della controversie tributarie con due obiettivi ossia ‘migliorare i rapporti tra pubblica amministrazione e cittadini’ e ‘indurre dei cambiamenti della condotta dei cittadini’.

Ebbene, viste le lettere predisposte ci viene il dubbio che il Sindaco venga da un altro pianeta in quanto, senza nemmeno contemplare un errore dell’amministrazione, preannunciare un pignoramento dei beni senza alcun fondamento giuridico ha come obiettivo, e glielo diciamo noi al Sindaco di Marte, di spaventare la popolazione più fragile e incattivire la popolazione che ha pagato e che si vede recapitate queste lettere.

Fra l’altro oggi, in Commissione Trasparenza, gli stessi uffici hanno smentito i dati iper trionfalistici trascritti sul sito riportando il Sindaco sul pianeta terra affermando che tali dati non vanno letti in termini assoluti. Abbiamo ricordato all’amministrazione grillina che non esiste solo il codice di condotta cinque stelle, fra l’altro più volte ignorato da loro stessi, ma anche lo Statuto del contribuente. Proseguiremo la nostra battaglia a tutela dei cittadini che, oltre ad una città allo sfascio, si vedono recapitare queste assurde e vergognose lettere”.

Lo dichiara Francesco Figliomeni consigliere di Fratelli d’Italia e vice presidente dell’Assemblea Capitolina.

Condividi: