Rimane l’obbligo del vaccino antinfluenzale, Il Tar da ragione alla Regione Lazio

Fonte foto facebook salute lazio

È stato respinto dal TAR del Lazio il ricorso presentato dall’Associazione Articolo 32-97, dall’Associazione Italiana per i Diritti del Malato e del Cittadino, e da un cittadino di 72 anni, contro l’ordinanza regionale firmata dal governatore Nicola Zingaretti che rende obbligatorio il vaccino antinfluenzale per tutti i cittadini sopra i 65 anni di età e per tutto il personale sanitario.

Ha prevalso, richiamandosi alle linee guida dell’Oms, l’obiettivo della salute pubbliche, hanno spiegato i giudici del tribunale amministrativo. Rimane pertanto l’obiettivo ambizioso della Regione di una campagna di vaccinazione antinfluenzale senza precedenti.

Fonte foto: facebook Salute Lazio