“Mascherine Gate”, l’Anac dà ragione alla Regione Lazio. Il Pd canta vittoria

Nicola_Zingaretti_adn

“Dopo tante polemiche strumentali da parte dell’opposizione oggi l’Anac finalmente ci dice che il presunto scandalo mascherine non c’e’. Al contrario c’e’ stata la legittima decisione della Regione Lazio di mettere in campo azioni immediate per tutelare la salute dei cittadini. Infatti dopo l’esame dell’operato dell’amministrazione regionale l’Autorita’ anticorruzione ha deciso di archiviare la posizione della Regione, ravvisando che questo e’ stato improntato a fronteggiare criticita’ di estrema gravita’, rispetto alle quali si e’ data preminenza alla tutela della salute pubblica, nell’ambito di una disciplina eccezionale ed in deroga che ha caratterizzato l’attivita’ di approvvigionamento di dispositivi di protezione individuale e di altre forniture sanitarie destinate a contenere l’epidemia da Covid 19. Non avevamo alcun dubbio sulla correttezza delle azioni messe in campo dall’ente regionale per tutelare la salute pubblica in un momento di gravissima criticita’ e continuiamo a sostenere l’impegno dell’amministrazione Zingaretti per fronteggiare questo periodo di grande preoccupazione per tutti, nella consapevolezza che solo con il senso di responsabilita’ di tutti noi nel rispettare le regole e le raccomandazioni potremmo davvero uscire dalla crisi Covid-19”. Commenta cosi’ Marco Vincenzi, a nome del gruppo del Partito Democratico in Consiglio regionale del Lazio, la decisione presa dall’Autorita’ nazionale anticorruzione di archiviare la posizione della Regione Lazio rispetto alla vicenda mascherine Eco.Tech Srl.

Condividi: