Violenza sulle donne e tratta di essere umani. Un’incontro organizzato da BeFree

BeFree

Si terra’ venerdi’ 4 dicembre dalle ore 10 alle ore 13 su piattaforma Zoom un incontro online, organizzato dalla Cooperativa sociale BeFree, sul fenomeno della tratta di esseri umani, in particolare di donne allo scopo di sfruttamento sessuale, in Italia.

Un appuntamento online e che coinvolgerà interlocutori di altri Paesi europei (come Irlanda, Spagna, Scozia, Germania, Belgio) insieme a personalità della magistratura italiana, volto a fare il punto sullo stato delle cose e tracciare una linea di valutazione delle pratiche messe in campo negli ultimi due anni”. Lo fa sapere con una nota BeFree.

All’incontro, che si colloca al termine del progetto Assist (un lavoro congiunto tra i Paesi sopra elencati) e a cui è’ stata invitata a partecipare la ministra per le Pari Opportunitaà e la Famiglia, Elena Bonetti, prenderanno parola: l’assessora della Regione Lazio. Alessandra Troncarelli, in qualità’ di capofila del progetto Pral, che da qualche anno coordina le azioni di 12 organizzazioni partner (tra le quali BeFree) nelle azioni di contrasto alla tratta degli esseri umani a scopo di sfruttamento e di sostegno alle vittime;

il pm Davide Mancini, impegnato nella repressione giudiziaria del reato di tratta; la dottoressa Maria Grazia Giammarinaro, gia Special Rapporteur delle Nazioni Unite sulla Tratta degli Esseri Umani e soprattutto di donne e minori; Be Free; i partner europei del progetto: Irlanda (capofila), Scozia, Spagna, Germania e Belgio.

Nel corso dell’evento sarà presentato anche un breve video realizzato da BeFree con il supporto di due ex vittime della tratta che, attraverso un progetto personalizzato di reinserimento sociale, hanno raggiunto un ottimo livello di integrazione e che, grazie al progetto Assist, hanno ricevuto una formazione specializzante per diventare operatrici antitratta.

Sarà inoltre presentato un volume edito da BeFree in italiano e in inglese, per fare il punto sulla situazione della tratta di esseri umani che vede l’Italia come Paese di destinazione e di transito e delle politiche a sostegno delle vittime peculiari della nostra tradizione.

Fonte testo: agenzia Dire, www.dire.it

Fonte Foto: facebook cooperativa BeFree

Condividi: