Roma. Corte dei Conti boccia il Comune sulle Partecipate.

atac-bus-trasporto-5

La sezione di controllo contabile della Corte dei Conti del Lazio, presieduta da Massimo Benedetti, ha pubblicato il Rapporto sulla gestione delle partecipazioni societarie del Comune di Roma, accertando “diffuse carenze- si legge in una nota della Corte- nel controllo analogo sugli enti in house e gravi ritardi nell’approvazione dei bilanci di taluni Enti, nonostante un rinnovato impulso impresso dal socio pubblico dal 2020, evidenziando l’esigenza di riorganizzare tale controllo in una prospettiva di maggiore efficienza dello stesso”.

Nella delibera del Collegio viene evidenziato che “le attività di ricognizione e razionalizzazione delle partecipazioni possedute, effettuate dal Comune ai sensi degli art. 20 e 24 del TUSP, sono risultate incomplete con conseguente necessità di integrare il piano di razionalizzazione, con particolare riferimento al settore del trasporto pubblico locale e a quello della gestione dei beni di proprietà comunale, per i quali la Sezione ha accertato la sussistenza di diversi obblighi di razionalizzazione e l’esigenza di realizzare una significativa riduzione del numero di partecipazioni detenute”