La Regione Lazio per la prima volta a “Ecomondo the Green Technology Expo”

robertalombardi

La Regione Lazio per la prima volta è presente con un proprio spazio espositivo a “Ecomondo – The green Technology Expo”, la più grande fiera internazionale dedicata ai temi della sostenibilità, che si svolge a Rimini dall’8 all’11 novembre e che quest’anno, oltre al tradizionale svolgimento in presenza, permetterà di far incontrare su un’unica piattaforma digitale, già sperimentata nell’edizione precedente, tutti gli ambiti e gli attori coinvolti, dagli investitori alle imprese, nei processi legati alla transizione ecologica.
In agenda un programma fitto di convegni, dibattiti e spazi di confronto sulle future tendenze tecnologiche, sulla strategia nazionale di implementazione dell’economia circolare e un focus sullo stato dell’arte dei progetti inserito nel quadro del PNRR.

La Regione Lazio insieme a Lazio Innova e alla Camera di Commercio di Roma hanno promosso la partecipazione nello stand regionale di una collettiva di otto tra startup e imprese del Lazio, con servizi o prodotti innovativi nel settore dell’energia, dell’economia circolare e rigenerativa. La partecipazione delle imprese alla 25esima edizione di Ecomondo, sostenuta con il contributo del POR FESR 2021 – 2027, s’inserisce nel quadro delle attività regionali di internazionalizzazione a sostegno del sistema produttivo laziale e prevede una serie di eventi ad hoc presso lo stand regionale volti a valorizzarne le competenze e conoscenze e a promuovere connessioni con le altre realtà presenti in feria.

A inaugurare oggi i lavori presso lo spazio espositivo della Regione Lazio, l’assessora alla Transizione Ecologica e Trasformazione Digitale della Regione Lazio, Roberta Lombardi, che, oltre ad illustrare le otto imprese presenti e il programma degli incontri previsti nei prossimi giorni presso lo stand regionale, ha lanciato la Open Innovation Challenge “Terre Rare – Obiettivo pannelli solari 100% riciclabili”, promossa da Lazio Innova in collaborazione con Enea, l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile.

“Con l’iniziativa ‘Terre Rare’ puntiamo a selezionare soluzioni innovative generate dalla competenza di startup e creativi per il recupero di sostanze da pannelli solari in via di smaltimento da offrire al mercato e reintrodurre nella filiera produttiva delle fonti energetiche rinnovabili e del relativo indotto. – dichiara Roberta Lombardi, assessora alla Transizione Ecologica e Trasformazione Digitale della Regione Lazio – Una gamma di competenze fondamentali per potenziare un comparto, come quello del fotovoltaico, in cui il Lazio, come ci dicono i dati degli stessi operatori del settore, risulta essere la prima Regione in Italia per autorizzazioni uniche emesse dal 2018. Si tratta quindi di un potenziale che vogliamo rafforzare predisponendo quelle soluzioni che, in un’ottica di economia circolare, possono essere una risposta strategica e preziosa soprattutto in momento storico in cui scarseggiano le materie prime. Più in generale infatti come Regione Lazio il nostro intento è portare a Ecomondo una nuova visione di Amministrazione pubblica sui temi di energia ed economia circolare, supportata da progettualità concrete coerenti con la programmazione regionale sui temi della transizione ecologica, in modo da creare in loco un laboratorio di idee e competenze che superi il concetto di fiera come mero evento espositivo”.

Oltre agli incontri con le otto imprese selezionate, tra gli eventi presso lo stand della Regione Lazio, previsti dall’8 all’11 novembre, tutti moderati dall’assessora Lombardi, ci sono: “Le opportunità e le sfide della Transizione Ecologica per le imprese”, in programma, martedì 8 novembre, alle ore 14, con gli interventi di Lucia Leonessi, Direttore Generale Cisambiente, e Marco Pietrangeli Papini, Dipartimento di Chimica Sapienza Università di Roma; due incontri sullo “Sviluppo delle Comunità Energetiche Rinnovabili del Lazio”, a cura del Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Aerospaziale di Sapienza Università di Roma, previsti rispettivamente mercoledì 9, alle ore 11.30, e giovedì 10 alle ore 16; un incontro sui temi “Agrifotovoltaico” e “Tutela delle aree naturali protette”, con Valerio Novelli, presidente della Commissione Agricoltura e Ambiente del Consiglio regionale del Lazio, in programma giovedì 10 alle ore 11.30.

Le otto imprese del Lazio a Ecomondo – Ecco chi sono le otto imprese del Lazio presenti a Ecomondo con dei progetti sui temi della sostenibilità:

  • Ecosostenibile.eu: startup innovativa ESGtech che ha realizzato eCO2©, l’unica piattaforma ESG modulare e scalabile che permette di internalizzare i processi invece di affidarli in outsourcing, evitando data-entry annuale e automatizzando la raccolta di informazioni già contenute nei sistemi informativi;
  • Energy2Go: l’azienda offre una soluzione di ricarica ad energia solare per dispositivi a bassa tensione come i cellulari. Grazie ad una pila integrata di ampia capacità, l’energia solare può essere immagazzinata quando la stazione non è in uso, ed erogata in qualsiasi momento del giorno e della notte;
  • Reco2: valorizza scarti industriali trasformandoli in materiali da costruzioni, grazie ad un processo produttivo brevettato che riduce drasticamente consumi energetici ed emissioni di CO2 in atmosfera
  • Setel Servizi Tecnici Logistici: fornisce servizi e consulenza nell’ambito dei sistemi complessi. Ha sviluppato un Rover Terrestre ed Anfibio completamente elettrico;
  • Titan4: specializzata nell’elaborazione e nel processamento di dati satellitari utilizzando la tecnologia InSAR. Grazie alla piattaforma Titan4 è possibile valutare e monitorare lo stato di salute di infrastrutture pubbliche e private, la stabilità del territorio su larga scala, le deformazioni strutturali del suolo e le zone sismiche;
  • TransTec Services/Brochesia: sviluppa soluzioni in realtà aumentata, disponibili su smart glasses, smartphone/tablet, per creare contenuti ed esperienze multimediali e processi operativi digitali in modo semplice e intuitivo;
  • Vira Soluzioni: progetta e produce barriere galleggianti, serbatoi flessibili per stoccaggio di riserve di recupero di acqua piovana, prodotti dedicati al primo intervento in caso di spargimenti inquinanti in acqua e dispositivi di protezione per canali, coste e bacini naturali o artificiali;
  • Younit: aiuta le aziende ad efficientare e migliorare il lavoro da casa dei dipendenti tramite soluzioni, processi e prodotti innovativi, gestendo tutti i processi multifase.