“Roma come centro della droga”. Disarticolato il clan senese

Gianpiero Cioffredi

“Grazie al Nucleo Investigativo del Comando Provinciale dei Carabinieri di Roma e alla Direzione Distrettuale Antimafia per l’operazione di questa mattina che ha disarticolato il clan camorrista di Michele Senese, figura di primo piano dello scenario criminale romano.

Traffico di droga, riciclaggio, estorsioni, usura, intestazioni fittizie di aziende sono i reati con i quali Michele Senese, a cui le altre organizzazioni della criminalità organizzata riconoscevano prestigio ed autorevolezza, ha accresciuto il proprio potere criminale ed economico.

La Capitale è divenuta così per Senese il centro nevralgico fondamentale alla tessitura di relazioni e contatti con il resto del territorio nazionale, utile per controllare le attività illecite e convogliare gli ingenti profitti ricavati in settore economici nei quali è più facile investire denaro contante senza che esso venga però tracciato.

Nel ringraziare la Procura di Roma e tutte le Forze di Polizia per la loro azione di contrasto alle organizzazioni criminali, ribadiamo la necessità di non delegare a loro la lotta alle mafie a Roma che ha bisogno dell’impegno corale di tutte le Istituzioni e di tutte le forze sociali”. Così in una nota Gianpiero Cioffredi, Presidente dell’Osservatorio per la Sicurezza e la Legalità della Regione Lazio. 

Fonte testo: Agenzia Dire;

Fonte testo: Facebook Gianpiero Cioffredi