Calcerano e Meli (Verdi di Roma): Se il parco va unificato, si pensi allora a unificarlo dentro il Municipio VII

verdi di roma

In un nota, i co-portavoce di Europa Verde-Verdi di Roma, Guglielmo Calcerano e Silvana Meli, dichiarano: “siamo sorpresi dalla proposta, che viene dal Municipio VIII guidato dal Presidente Ciaccheri, di ridefinire i confini amministrativi del Parco dell’Appia Antica, in sostanza per accorparlo interamente al Municipio 8”.

Per i due co-portavoce “la proposta peraltro mai formulata dalle forze di cui il Presidente è espressione in seno all’apposito tavolo di coalizione su municipi e decentramento, più che una modifica di confini, sembrerebbe un vero e proprio stravolgimento del comprensorio dei Municipi VII e VIII e, detenendo i Municipi funzioni prettamente amministrative, arduo è intravedere i vantaggi dell’unificazione di un’area sulla quale le competenze fondamentali spettano invece agli Enti Parco, statale e regionale”.

Calcerano e Meli concludono affermando che: tanto più che la proposta viene da un Municipio (ex XI) che dagli anni ’70 a oggi non si è mai veramente interessato del territorio della Caffarella e dell’Appia Antica. Tutti gli studi, le proposte e i convegni in questi ultimi 50 anni sono partiti infatti esclusivamente dal Comune o dall’ex Municipio IX (ora VII), oltre a naturalmente dalle Associazioni, in primis il Comitato della Caffarella. Se il parco va unificato, si pensi allora a unificarlo dentro il Municipio VII”.

Fonte foto: facebook Europa Verde – Verdi di Roma