Lazio, “Liste attesa preoccupano. Lavorare su sanità post Covid”.

sanitagenerica

“La Regione Lazio deve lavorare di più e meglio per assicurare il diritto alla salute di tutti i cittadini e per garantire un sistema sanitario quanto più efficiente ed efficace possibile. Siamo, infatti, molto preoccupati per i dati che emergono dalle cronache mediatiche in merito alle prestazioni perse o non erogate – in tempo di Covid – tra ricoveri programmati, screening, visite specialistiche ed esami ambulatoriali: un contesto che incide negativamente sull’allungamento e sulla tempistica delle liste di attesa nel nostro territorio regionale. È chiaro e lampante quanto l’emergenza pandemica abbia inciso in maniera determinante su questo fenomeno ma ora che la campagna vaccinale entra nel vivo e i contagi sono in importante decremento, auspichiamo che la Regione lavori con maggior rapidità e concretezza per assicurare prestazioni sanitarie di qualità e quantità per i pazienti non Covid. C’è molto terreno da recuperare: servono investimenti, assunzione e stabilizzazione di personale medico e infermieristico e una innovazione digitale che punti sulle tecnologie avanzate come la telemedicina. Zingaretti e compagnia ci riusciranno?”.
Così, in una nota, il consigliere regionale del Lazio, Adriano Palozzi.