Roma, Figliomeni (FdI): “Raggi fermi blitz su IPA”

figliomeni45

“Era il 25 maggio 2017 quando il Sindaco Raggi sciolse il CdA dell’IPA e nominò un commissario con il compito di predisporre il nuovo Statuto. Sono passati oltre 4 anni di stallo, con proliferazione di consulenze esterne e aumento di spese addirittura anche per pizze e supplì a spese dei poveri iscritti, e risulta alquanto ‘curiosa’ quest’accelerazione avvenuta il giorno dopo Ferragosto, esattamente un mese e mezzo prima dell’imminente cacciata della Sindaca da Palazzo Senatorio la quale, forse ritenendosi un’imperatrice, ha pensato bene di bypassare l’Assemblea e di approvare unilateralmente lo Statuto dopo anni di immobilismo. E, certamente, adesso non si può dare la colpa del ritardo al covid dopo cinque lunghi anni di commissariamento. La Raggi, forse sempre più scioccata dalle bocciature da parte della magistratura, ha pensato bene di ignorare le pronunce del TAR del Lazio e della Suprema Corte di Cassazione che prescrivevano che l’unico organo deputato a cambiare l’assetto organizzativo dell’Istituto fosse l’Assemblea Capitolina. Quest’ennesima forzatura conferma che la Raggi abbia sempre più contezza del fatto che tra poco andrà a casa e, pertanto, sta cercando di far passare alla chetichella questi provvedimenti. Ha però fatto male i suoi conti perché procederemo subito con un esposto e con una denuncia alle Autorità. Non si scherza con i soldi degli iscritti. Lo stesso Commissario straordinario, unico caso tra i suoi colleghi, ha aumentato di tantissimo il suo compenso in quanto alla somma prevista onnicomprensiva ha aggiunto anche l’IVA e la cassa previdenziale. Già sono stati gettati al vento oltre mezzo milione di euro per quattro anni di nulla e non tolleriamo più ulteriore sperperi di denaro. Raggi fermi questo ennesimo scempio!!!” Lo dichiara Francesco Figliomeni consigliere di Fratelli d’Italia e vice presidente dell’Assemblea Capitolina.

Condividi: