Roma: si conclude il Festival dell’Organo di Sant’Ignazio

DE993FC2-A068-447C-9282-2E704793E1D2

sabato 4 dicembre, alle ore 20:30, terzo e ultimo appuntamento, per questo 2021, del Festival dell’Organo di Sant’Ignazio ideato per riportare in auge lo storico Organo Tamburini del 1935 presente nella Chiesa di Sant’Ignazio di Loyola in Campo Marzio a Roma.
Protagonisti di questo ultimo appuntamento saranno la violinista lituana Lina Uinskyte e l’organista italiano Marco Ruggeri, due eccellenti musicisti che dal 2012 collaborano (con risultati molto lusinghieri quali le “5 stelle” della rivista Amadeus) soprattutto per presentare nuovi repertori concertistici in grado di mettere in evidenza ed esaltare le potenzialità timbriche e le sonorità orchestrali dell’organo.
Il programma che i due musicisti proporranno prevede l’esecuzione dell’Ora gioiosa, una celebre pagina di Marco Enrico Bossi – il maggior organista italiano a cavallo tra Otto e Novecento – dal carattere festoso e virtuosistico, e della trascrizione per violino ed organo di Marco Ruggeri delle celeberrime Quattro Stagioni di Antonio Vivaldi, trascrizione che nel 2014 ha ottenuto le “5 stelle” di Radio classica.
Questa prima breve edizione del Festival, organizzato dalla Coop Art – Cestem di Roma per la Direzione Artistica di Giovanna Manci, ha incontrato il vivo apprezzamento del pubblico, accorso numeroso, ed è stata sostenuta con convinzione dal rettore della Chiesa di Sant’Ignazio Padre Vincenzo D’Adamo sj che ha voluto ricordare le parole di Papa Benedetto XVI: “l’organo, da sempre e con buona ragione, viene qualificato come il re degli strumenti musicali perché riprende tutti i suoni della creazione e dà risonanza alla pienezza dei sentimenti umani”
L’ingresso al concerto è libero, nel rispetto della normativa anti covid.
“I Concerti dell’Accademia degli Sfaccendati” sono realizzati dalla COOP ART di Roma con il contributo del Ministero della Cultura.

Per informazioni
06 9398003 – 3331375561
info@concertiaccademiasfaccendati.it

Condividi: