Ambiente, Rea: “Su abbattimento orso e lupo ministro Lollobrigida illogico e fuori luogo”

25906354-4845-4FE5-9F32-F103704C7C47

Ambiente, Rea: “Su abbattimento orso e lupo ministro Lollobrigida illogico e fuori luogo”

“Non c’è che dire: il neo ministro dell’agricoltura e della sovranità alimentare del governo Meloni, Francesco Lollobrigida, inizia la sua avventura istituzionale, come peggio non si poteva, paventando l’ipotesi di un eventuale abbattimento di lupi e orsi considerati “dannosi” per gli allevatori. Davvero una riflessione politica miope e illogica, innanzitutto da un punto di vista etico e di buonsenso se è vero come è vero che un ministro della Repubblica dovrebbe lavorare per la tutela e il benessere degli animali e non avallarne sic et simpliciter l’abbattimento. Inoltre, sono numerosissime le leggi e le disposizioni che tutelano queste due specie: per quanto riguarda il lupo basta citare la Convenzione di Berna sulla Conservazione della vita selvatica e degli Habitat in Europa. Mentre l’orso viene tutelato nella Direttiva Habitat 92/43/CEE (recepita dall’Italia con DPR 8 settembre 1997 n.357, modificato e integrato dal DPR 12 marzo 2003 n.120) quale specie di interesse comunitario che richiede una protezione rigorosa. Dunque, caro ministro Lollobrigida, il quadro normativo internazionale, europeo e nazionale impone allo Stato Italiano la responsabilità di assicurare un soddisfacente stato di conservazione alle popolazioni di orso bruno e lupo, presenti sul territorio nazionale. Alla luce di tutto questo Rivoluzione Ecologista Animalista vigilerà con attenzione acciocché il Ministro e le autorità competenti non violino il diritto alle vita degli animali selvatici, come nel caso specifico, eludendo le leggi che li tutelano”.
Così, in una nota, il segretario nazionale del partito politico Rivoluzione Ecologista Animalista, Gabriella Caramanica.